ASCOLI PICENO – “Anche nelle Marche nascono sempre meno bambini e la denatalità cresce a ritmi preoccupanti”. E’ quanto emerge dai dati forniti dall’Istat ed elaborati dalla Cgil Marche.

Nel 2018 nelle Marche sono nati 10.171 bambini: record minimo storico. Rispetto all’anno precedente sono nati 498 bambini in meno (-4,7%) mentre, nell’ultimo quinquennio, sono diminuiti di 2.462 unità (-19,5%).

Nel 2018, i decessi nelle Marche sono 17.175, ovvero quasi il doppio delle nascite. A questi dati vanno aggiunti quelli di coloro che lasciano le Marche per l’estero: 4.994 persone nel 2018, in aumento rispetto all’anno precedente (+6,4%).

A fine 2018, la popolazione marchigiana complessiva ammonta a 1.525.271 abitanti, ovvero 6.482 in meno rispetto all’anno precedente e 27.867 in meno rispetto al 2013: quindi è come se in un anno fosse sparito un comune come Pollenza o Pergola e, in un quinquennio, una città più grande di Falconara Marittima o Porto S. Elpidio.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.