ASCOLI PICENO – Si svolgerà martedì 6 agosto ad Ascoli Piceno, dalle ore 20 presso il Chiostro di San Francesco, il sorteggio del calendario della prossima stagione di Serie B. A presentare l’evento il sindaco della città picena Marco Fioravanti, con l’assessore allo sport Nico Stellone ed il presidente del club bianconero Giuliano Tosti, accompagnato dal direttore generale Gianni Lovato.

“Abbiamo scelto lo slogan ‘Il campionato degli italiani nel cuore del Medioevo. Vieni ad Ascoli, lasciati travolgere dalla nostra bellezza’ per legare Ascoli alla sua tradizione con il calcio – le parole di Marco Fioravanti – sono orgoglioso di ospitare questa kermesse, per la prima volta nella nostra città, una grande opportunità nel 90° anniversario della Serie B. Darà lustro ad una società storica che detiene il record della serie B, ci tengo a ringraziare tutta la società dell’Ascoli Calcio per la sinergia che si è creata tra l’amministrazione ed il club bianconero. Abbiamo tante tematiche da affrontare, a cominciare dallo stadio, al centro abbiamo messo gli interessi di Ascoli e la sua crescita. L’Ascoli Calcio rappresenta un’eccellenza delle Marche, questo evento ci dà due opportunità: arriveranno tutti i presidenti delle società di Seie B e potranno conoscere il nostro magico territorio in una delle piazze più belle d’Italia, faremo vedere le grandi opportunità per investire qui; la seconda opportunità è data dalla diretta Rai, ci darà una grande visibilità turistica per far vedere il nostro territorio unico. Dobbiamo sempre più rafforzare il nostro rapporto di amicizia con la società bianconera”.

“Ringrazio chi ha lavorato per questo progetto, è stato difficile portare questo evento molto ambito – afferma Giuliano Tosti – è stata scelta Ascoli anche per quello che abbiamo subito negli scorsi anni. La collaborazione con il comune nasce in modo squisito, so quanto tengano a questa città, è vero che dobbiamo cambiare passo ed il turismo può essere un elemento importante di rilancio, la nostra città è bellissima ma ancora poco conosciuta, speriamo di affascinare gli spettatori e portare persone ad Ascoli. Stiamo cercando di portare ad Ascoli anche la presentazione delle nuove regole arbitrali a cui parteciperanno anche tutti i capitani e gli allenatori di Serie B. Dobbiamo metterci la fascia da capitano cercando di lasciare un segno grazie alla nostra ospitalità, abbiamo scelto una location particolare che è il Chiostro di San Francesco, speriamo vada tutto bene e che ci capiti un bel calendario. La Serie B è il campionato degli italiani, speriamo di onorarlo al meglio”.

“Ricordo di quando l’Ascoli iniziò a lasciare il segno, in tanti non sapevano dove fosse – dichiara Nico Stallone – credo che dobbiamo ripartire da lì, è stato un volano incredibile; anche grazie all’Ascoli cercheremo di valorizzare i cosiddetti sport minori tenendo sempre presente quella che è un’eccellenza, l’Ascoli Calcio. Vogliamo puntare anche su un turismo sportivo, vogliamo che la nostra città sia il più conosciuta possibile perché chi viene qua se ne innamora”.

“Ascoli città e Ascoli Calcio sono una cosa sola – conclude Gianni Lovato – il rapporto che si è instaurato con la nuova società è eccellente, si sono verifiche delle convergenze che fanno il bene della città, ringrazio il presidente Balata, è un riconoscimento all’importanza di questa città e di questa società. Vogliamo riportare in alto l’Ascoli, questa potrà essere un’annata ricca di soddisfazioni, sarà importante mantenere questa unità di intenti”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.