ARQUATA DEL TRONTO – Il Festival che ha come obiettivo il rilancio del territorio marchigiano dopo il sisma 2016 ha fatto tappa oggi, 2 agosto, nel Piceno. In una zona gravemente martoriata, ovvero Arquata del Tronto.

Più precisamente a Spelonga: qui nel 2017 andò in scena il primo concerto in assoluto di RisorgiMarche. Era il 25 giugno e una folla raggiunse a piedi il “palco verde” attraversando sei chilometri a piedi o in bicicletta. Si esibì Niccolò Fabi, tra i cantautori più famosi in Italia.

Qui l’articolo

Buonissima la prima di “RisorgiMarche”, folla raggiunge a piedi i prati di Spelonga. FOTO-WEB TV

A distanza di due anni il popolo della kermesse fondata da Neri Marcorè ha fatto nuovamente tappa a Spelonga e risposto presente alla lodevole iniziativa. Tantissime persone hanno raggiunto il grande prato per assistere al concerto, gratuito, di Arisa.

La nota cantante, nata a Genova ma cresciuta in Basilicata, ha deliziato i numerosi presenti con i suoi brani più famosi e fatto passare un paio di ore all’insegna della musica e dello svago in una location davvero mozzafiato. L’artista ha spesso interagito con il pubblico facendole partecipe del grande show musicale.

A fine concerto applausi scroscianti e ovazioni per Arisa. Ma la giornata di RisorgiMarche nel Piceno non è ancora terminata.

A seguire il DopoFestival, sempre a Spelonga, con focus sul ritorno della “Festa Bella”, mostre, omaggio alla Bandiera Turca, mercatino artigianale e tanta musica.

Ecco il programma

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.