ASCOLI PICENO – A due giorni dall’esordio stagionale contro il Pro Vercelli in Coppa Italia, l’Ascoli Calcio presenta alcuni dei volti nuovi della stagione 2019/2020. A fare gli onori di casa il direttore sportivo bianconero Antonio Tesoro con gli attaccanti Gianluca Scamacca e Alessio Da Cruz ed il centrocampista ex Foggia Alberto Gerbo. Durante la conferenza il direttore ha inoltre annunciato la firma del suo primo contratto da professionista di Davide Di Francesco, per lui pronto un quadriennale.

“Oggi è un giorno bello – le parole di Tesoro – presentiamo questi tre rinforzi importantissimi, sono molto contento di averli portati ad Ascoli, speriamo diano un contributo in grado di soddisfare tutti. Gerbo è un giocatore molto duttile, Scamacca lo ritengo un talento che entrerà nell’immaginario dei calciofili italiani, spero ci faccia fare il salto di qualità; Da Cruz è un mio pallino da parecchio tempo, ci garantisce imprevedibilità con le sue grandi qualità tecniche, spero possa fare una stagione all’altezza delle sue potenzialità. Gli obiettivi primari sul mercato li abbiamo raggiunti, abbiamo qualche partita per testare l’organico e vedere dove si può migliorare. Brighenti? Era un obiettivo come un altro, era difficile in quanto era un’operazione molto onerosa. Obiettivi stagionali? Non dobbiamo porci dei limiti, vogliamo fare uno step successivo rispetto allo scorso anno, a livello qualitativo penso che ci stiamo riuscendo. Mi sta piacendo molto la squadra che sta nascendo, spero possa fare molto bene, sono convinto che la nostra sia una squadra forte, il test con il Frosinone lo ha confermato”.

“Per me un motivo di orgoglio essere qui – le prime parole di Gerbo in bianconero – sono in una società molto organizzata ed ambiziosa, c’è tanto entusiasmo. Ho sempre giocato mezzala, ma ho fatto anche il regista ed il terzino, posso fare il quinto se c’è da spingere. Spero di ripetermi in zona gol anche quest’anno, cercherò in tutti i modi di portare gioia ai nostri tifosi. Mustacchio? No, non l’ho sentito, abbiamo giocato insieme un po’ di anni fa. Dallo scorso anno avevo una bozza di accordo con il Frosinone, si è poi inserito il direttore e sono venuto di corsa qui”.

“Sono molto felice di essere qui – afferma Scamacca – questa è una società ambiziosa e molto organizzata, so che la tifoseria è molto calda e mi darà grande stimoli. Penso che la squadra abbia un grosso potenziale. Ardemagni? Un grande giocatore, è facile giocare con lui. Gli elogi fanno piacere ma io penso a lavorare ogni giorno per migliorare e crescere. L’esperienza fatta in nazionale è stata indimenticabile, ho scelto Ascoli e sono stra felice di essere qui. Frattesi? L’ho sentito, siamo amici e mi ha parlato molto bene di Ascoli. I gol? Li sto tenendo per il campionato, scherzi a parte, i gol si fanno e si sbagliano, cercherò di migliorare sotto porta”

“Sono contento di essere qua – il pensiero di Da Cruz – posso giocare sia sulle fasce che come prima punta. In ogni partita bisognerà avere una mentalità vincente. Ninkovic? Possiamo giocare insieme, certo”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.