ASCOLI PICENO – Dopo l’agevole vittoria per 5-1 contro la Pro Patria, l’Ascoli si prepara a tornare in campo domani 18 agosto alle 20.30 contro il Trapani nel terzo turno di Coppa Italia; la vincente incontrerà il Genoa al Marassi il 4 dicembre.  Trapani che sarà l’avversario anche della prima di campionato in programma il prossimo 25 agosto.

“Ci teniamo a passare il turno – le parole di Paolo Zanetti alla vigilia della sfida – Incontrare due volta di fila la stessa squadra è anomalo ma noi cercheremo di vincere. C’è qualche affaticamento muscolare ma la situazione generale è buona, Brosco e D’Elia non li rischieremo, potrebbe giocare chi non ha giocato molto finora, non vogliamo dare punti di riferimento. L’apporto dei tifosi sarà fondamentale, siamo contenti che tornino i nostri ultras, cercheremo di conquistarli con le prestazioni. Loro sono più rodati di noi, non bisogna prenderli sottogamba”.

“Non dovremo dare troppi punti di riferimento – prosegue il mister bianconero – sicuramente metterò in campo una squadra competitiva senza però svelare troppo le carte, ci teniamo a passare il turno ma l’appuntamento più importante rimane la prima di campionato. Pucino? Sarà in campo dal primo minuto, lo abbiamo preso per  la sua duttilità. Avere tanti giocatori importanti non è un  problema, il campionato è lungo, bisogna essere pronti a tutte le situazioni. Le gerarchie le deciderà il campo, chi merita giocherà, la competizione non può che far bene bene all’Ascoli Calcio, tutte le squadre che puntano ad un buon campionato hanno lo stesso tipo di problema. Il mercato è comunque ancora aperto, ci potrebbe essere qualche uscita se qualcuno non sposerà in pieno questo progetto”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.