ASCOLI PICENO – Finisce con 3-1 Ascoli-Trapani, prima partita del campionato 2019/2020 di serie B, grazie alle reti di Scamacca, Ferretti, un autogol di Luperini propiziata da Da Cruz che ha poi firmato la rete finale dell’incontro prima di farsi espellere per una lite con Scognamillo.

Il tecnico bianconero Paolo Zanetti: “Sapevo che il Trapani ci avrebbe messo in difficoltà, non è mai facile vincere contro nessuno, loro hanno giocato un ottimo calcio, il risultato finale dice che noi abbiamo fatto il nostro. Ci sono aspetti che dobbiamo migliorare, mi è piaciuto molto lo spirito e la voglia di vincere. Dopo essere andati in vantaggio ci siamo rilassati troppo ed abbiamo sbagliato tantissimi appoggi, il fatto che fosse la prima partita non ci ha aiutato, non mi sento però di dire di non essere soddisfatto dopo una vittoria. A volte abbiamo perso le distanze tra i reparti, ad un certo punto non siamo stati precisi nelle uscite e siamo stati troppo leziosi. I cambi? Mi servivano giocatori con caratteristiche diverse. Scamacca? Sapevamo fosse un giocatore di prospettiva ma non mi aspettavo una partenza così, deve migliorare ma ha dimostrato anche oggi di avere qualità che gli permetteranno di fare una grande carriera.

L’allenatore del Trapani Francesco Baldini: “Ci è mancato un po’ di coraggio in più, dopo l’1-1 ci siamo abbassati troppo, sono comunque contento. C’era un rigore netto su di noi, non mi sono piaciute tante decisioni arbitrali. Andiamo avanti e prepariamo la prossima partita, dobbiamo crescere sotto tanti punti di vista. quello che mi danno questi ragazzi mi rende tranquillo. Evacuo? Forse dovrà operarsi d’urgenza al gomito. La partita di Coppa con l’Ascoli era stata la prima con una squadra di pari livello, ho provato un po’ di cose”.

Uno dei protagonisti della partita Nahuel Valentini: “Sapevamo non sarebbe stata una partita semplice, ci teniamo comunque i tre punti. Dopo il loro gol ci siamo trovati un po’ in difficoltà, con l’entrata di Da Cruz abbiamo trovato maggiore tranquillità. In Serie B se abbassi la concentrazione rischi con tutti. Ferigra? E’ giovane ma ha personalità, ha tanto da migliorare ma è un ottimo giocatore, noi di esperienza cerchiamo di far crescere i giovani. Ci ha fatto un po’ strano non vedere i tifosi in curva sud, siamo innamorati di questi tifosi e vogliamo farli sentire parte di noi”.

Il centrocampista Michele Cavion: “Stiamo cercando di lavorare sui nostri errori, le condizioni del campo non ci hanno aiutato. Il Frosinone sulla carta è più forte ma non siamo assolutamente intimorito, andremo là e cercheremo di fare la nostra partita. Possiamo fare un grande campionato, penso solo a questa stagione, io sono a disposizione del mister”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.