ASCOLI PICENO – I bianconeri di mister Zanetti affronteranno domani sera, primo settembre, allo “Stirpe” il Frosinone guidato da Nesta. I ciociari dopo un avvio shock dovranno cercare il riscatto mentre i bianconeri dovranno puntare a consolidare i meccanismi.

Non ci saranno D’Elia, Beretta al posto di Novi come terzo portiere ci sarà Zizzania.

Il mister del Frosinone, Alessandro Nesta teme l’aggressività dell’Ascoli“:L’Ascoli è una squadra forte molto fisica con un allenatore giovane che ha delle idee. Anche l’anno scorso era una squadra rognosa che va presa con le pinze. Squadra molto battagliera ma come tutte le gare è alla nostra portata. Ce la giocheremo”.

Il tecnico bianconero, Paolo Zanetti: “Le qualità del Frosinone non si scoprono oggi incontreremo una squadra con spirito di rivalsa sarà uno scoglio difficile da superare sia per l’aspetto psicologico che per le qualità tecniche il leone è ferito e noi dobbiamo entrare dentro quella ferita essere aggressivi e avere ordine tattico soprattutto in difesa che con il Trapani ci è mancato. Senza perdere concretezza”.

Il mister aggiunge: “D’Elia ha un problema muscolare che lo terrà fuori per almeno due settimane. A sinistra vedremo Pucino e a destra ballottaggio tra Laverone e Andreoni. Recuperiamo Rosseti che ci può dare una grossa mano. In mezzo al campo dobbiamo valutare Gerbo che ha preso un colpo alla costola molto doloroso un giocatore fondamentale per noi. In avanti abbiamo Ardemagni e Scamacca, l’assenza di Da Cruz è pesante, sarebbe stato fondamentale in questa partita per le sue caratteristiche.”

Le parole del mister

Su Padoin: “Manca l’ufficialità sicuramente é un giocatore importante con mentalità vincente. Un vanto per Ascoli portare qui un giocatore così, lo conosco bene abbiamo giocato insieme”.

Nesta ha dichiarato che teme la vostra aggressività ma che l’Ascoli è una squadra a portata di mano per il Frosinone: “Io temo la nostra fase di non possesso e vorrei che la predisposizione al sacrificio e alla fatica deve essere maggiore e rischiamo molto di più dobbiamo andare a fare una paritita gagliarda per andare a vincere la partita. Abbiamo tanto da migliorare anche nel non possesso e ci abbiamo lavorato. L’amichevole estiva ci ha insegnato che gli errori si pagano con loro”.

La probabile giallazzurra:

Frosinone 4-3-1-2: Bardi; Salvi, Brighenti, Ariaudo, Beghetto; Paganini, Maiello, Gori; Ciano; Citro, Trotta


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.