FABRIANO – La città della carta è diventata per quattro giorni la capitale dell’innovazione.  Dal 5 all’8 settembre 2019 a Fabriano, Città Creativa dell’UNESCO per l’Artigianato e le Arti Popolari, ospita l’evento dedicato e alla fusione tra arte e lavoro, organizzato dal Comune di Fabriano, con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico, il supporto di Fondazione Cariverona e la collaborazione di Fondazione CARIFAC, Confartigianato, ConfCommercio, Confindustria, CNA, Camera di Commercio delle Marche, Commercianti del Centro storico di Fabriano.

Programma completo del Festival

Il centro cittadino nei suoi diversi luoghi artistici ospita imprese, scuole , start-up mettendo in relazione innovazione e comunicazione tramite convegni e incontri b2b, con mostre, esposizioni, concerti, sfilate, degustazioni e laboratori della creatività per bambini e ragazzi.  Ospiti di caratura nazionale del mondo delle arti, delle professioni, della politica e della società civile; 4 giorni di convegni, seminari, spettacoli, mostre e laboratori.

L’edizione 2019 è dedicata al tema del Network, della rete come strumento per rispondere alle sfide dell’economia, della società, della tecnologia, della creatività. Network delle competenze, network 4.0 i social  network e il network della contaminazione. Trasversale alle 4 giornate il network delle città che si confrontano sulle buone pratiche, proseguendo il dialogo lanciato con la XIII Conferenza annuale delle Città Creative UNESCO, l’evento mondiale che riunirà a Giugno a Fabriano 180 città dell’UNESCO da tutto il mondo.

Giovedì 5 settembre inaugurazione nella piazza del comune sotto il meraviglioso Palazzo del Podestà, dedicato al tema Network delle competenze, con il laboratorio realizzato dalla Camera di Commercio delle Marche e l’Università Politecnica delle Marche dedicato alle competenze 4.0 per la manifattura, al centro, la robotica collaborativa e la formazione delle risorse umane sulle nuove professioni in chiave Industria 4.0; al laboratorio, seguito da un networking tra imprese e scuola nell’ambito delle attività del progetto VET-BUS. AL termine incontro dedicato alla sharing economy con Bertrand Niessem, direttore di cheFare e docente universitario.

L’intervento di Giovanni Manzotti, Camera di Commercio delle Marche ad apertura del laboratorio: “Prima di parlare del tema della sostituzione de lavoro dell’uomo con l’introduzione della macchina, in un territorio volto alla manifattura  il tema è come le tecnologie 4.0 cambiano il mondo del lavoro, la nostra riflessione si basa  sulle PMI e sugli operai del futuro come l’implementazione delle tecnologie cambia  il modo di lavorare degli operai e come possono essere implementate.”

 

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.