OFFIDA – L’inizio della scuola è vicino e il sindaco Luigi Massa comunica che il servizio di trasporto scolastico resterà gratuito.

Di seguito le sue parole.

“Per l’erogazione del servizio di trasporto scolastico i Comuni hanno previsto il versamento, da parte degli utenti, di una quota di compartecipazione o in alcuni casi la gratuità, ad Offida è così da sempre. Negli anni abbiamo sempre interpretato questo servizio che si rivolge alle famiglie di ragazzi frequentanti la scuola dell’obbligo, come uno degli aspetti di garanzia del diritto allo studio, un valore costituzionalmente garantito al di la delle condizioni socio economiche delle singole famiglie. Un diritto su cui continuare ad investire.

Con la deliberazione 46/2019 la Corte dei Conti del Piemonte ha espresso l’indirizzo che “… l’erogazione del servizio di trasporto scolastico non può essere gratuita per gli utenti e la sua copertura deve avvenire mediante i corrispettivi versati dai richiedenti il servizio, di modo che le quote di partecipazione finanziaria, correlate al servizio e poste a carico dell’utenza, dovranno completamente concorrere alla copertura integrale della spesa del medesimo”.

Il Decreto Scuola approvato il 6 agosto contenente una disposizione che definiva legislativamente la materia continuando a consentire ai Comuni di assicurare il trasporto scolastico a compartecipazione o gratuito, a causa della crisi di governo, non ha trovato pubblicazione in Gazzetta Ufficiale nei termini normativamente previsti.

È pertanto rimasta aperta, in un limbo di ridefinizione normativa, una questione molto importante per le famiglie e gli alunni.
Auspicando un tempestivo provvedimento del nuovo Governo che chiarisca i termini della materia riconoscendo autonomia ai singoli Enti Locali nell’ambito del rispetto degli equilibri di bilancio, informo che il Comune di Offida, avendo già previsto nel bilancio la copertura integrale del costo del servizio in equilibrio di bilancio, non introdurrà nessuna tariffa di compartecipazione né, tantomeno, di totale copertura.

Di concerto con gli altri Comuni dell’Unione ci impegneremo, nelle sedi deputate, a sostenere questo tipo di impostazione a garanzia, del servizio, della scuola e quindi di alunni e famiglie. Qualora dovessero intervenire diverse ed inderogabili disposizioni normative che ci imponessero una diversa regolamentazione/tariffazione ne daremo tempestiva comunicazione”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.