ASCOLI PICENO – Nell’ambito della quarta campagna nazionale per la prevenzione delle truffe in danno degli anziani, si è tenuto stamane, 20 settembre, presso la Sala Gialla della C.C.I.A.A. Marche di Ascoli Piceno un convegno dal titolo “Più sicuri inseme” al quale hanno partecipato il Prefetto di Ascoli Piceno, i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, il Presidente della Camera di Commercio delle Marche, il Sindaco di Ascoli Piceno, il Vice Presidente di Confartigianato (Macerata – Ascoli Piceno – Fermo), il Presidente ed il Vice Presidente dell’Anap Confartigianato (Macerata – Ascoli Piceno – Fermo), il Presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Ascoli Piceno e Fermo.

L’iniziativa è promossa dal Ministero dell’Interno in collaborazione con l’Associazione Nazionale Anziani Pensionati di Confartigianato ed è diretta a sensibilizzare gli anziani sulla problematica. Nel corso del convegno sono stati forniti suggerimenti utili per  prevenire episodi di criminalità e truffe in loro danno nonchè consigli per adottare comportamenti prudenti e di autotutela anche in riferimento alle frodi “on-line”.

Lo slogan della campagna di quest’anno, “Più sicuri insieme”, è stato ispirato dalla necessità di richiamare l’attenzione sui fattori di rischio maggiormente significativi per le persone anziane: la solitudine e il senso di isolamento che inevitabilmente li espongono a fidarsi degli sconosciuti che si presentano con fare abile e gentile.

Apprezzamento hanno riscosso i contributi forniti dai rappresentanti delle Forze dell’Ordine che dopo aver sottolineato la necessità di denunciare simili episodi e di richiedere il loro intervento in caso di dubbi, hanno efficacemente illustrato una serie di accorgimenti e precauzioni utili a prevenire tale fenomeno che è particolarmente insidioso, per le modalità di esecuzione ed i soggetti che lo subiscono. E’ stata inoltre evidenziata l’importanza di una rete di collaborazione e sostegno tra istituzioni e società civile a tutela della sicurezza dei cittadini.

Nel corso dell’incontro è stato presentato anche un “dépliant” contenente un “vademecum antitruffa” redatto dalla Direzione Centrale per la Polizia Criminale con il supporto delle Forze di Polizia distribuito, in collaborazione con l’ordine interprovinciale dei farmacisti di Ascoli Piceno e Fermo a tutte le farmacie del territorio e ai Sindaci affinché sia diffuso nei luoghi di maggiore aggregazione degli anziani.

Al termine dell’incontro, il Prefetto nel sottolineare che nel territorio si registra una diminuzione degli episodi di truffa, ha ringraziato la Confartigiananto, la Camera di Commercio, l’ANAP e il Presidente dell’Ordine dei Farmacisti nonché le Forze dell’Ordine per il supporto e la collaborazione prestata per conseguire un ulteriore contenimento dell’odioso fenomeno.   


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.