ASCOLI PICENO – Solidarietà nel capoluogo.

Nella mattinata del 20 settembre, presso la caserma dei Carabinieri di Ascoli Piceno, i militari dell’Arma hanno consegnato alla Presidente della Croce Rossa di Ascoli Piceno, Cristiana Biancucci, 1.400 litri di gasolio, sequestrato qualche mese fa ad un uomo del posto perché illegalmente trasportato.

Il sequestro operato dai Carabinieri è stato trasformato in confisca dal Giudice del Tribunale di Ascoli Piceno che ha concesso di donarlo ad un Ente benefico. La Presidente Biancucci ha accolto con grande piacere la lodevole l’iniziativa ringraziando l’Arma dei Carabinieri a nome di tutti gli ascolani poiché il combustibile sarà impiegato per le necessità legate ai servizi di assistenza e trasporto in tutta la provincia durante il prossimo inverno.

“Questa donazione – dice la Presidente della Croce Rossa – rafforza e consolida il rapporto di collaborazione con l’Arma dei Carabinieri. Un sincero ringraziamento alla disponibilità dimostrata dall’Arma nei confronti della nostra associazione. La donazione andrà ad implementare le attività sociali che i volontari esplicano durante l’anno, poiché riteniamo necessario rimanere vicini alla propria comunità, conoscendone i bisogni e partecipando attivamente alla diffusione di una cultura della solidarietà e del benessere collettivo”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.