ROCCAFLUVIONE – In occasione di un servizio volto a verificare il rispetto della normativa vigente in materia di raccolta di funghi epigei spontanei eseguito nei boschi della zona montana del Comune di Roccafluvione, i carabinieri forestali di Acquasanta Terme hanno sottoposto a controllo un uomo di mezza età che sprovvisto di documenti forniva verbalmente le proprie generalità agli agenti accertatori, riferendo agli stessi di essere in possesso di regolare tesserino di abilitazione alla raccolta di funghi.

Da successivi accertamenti è però risultato che i dati anagrafici dichiarati erano mendaci e per questo sono state avviate indagini che hanno permesso di rintracciare ed identificare successivamente l’uomo. E’ stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di false dichiarazioni sulla propria identità rese a Pubblico Ufficiale, prevede per tale violazione la reclusione da uno a 5 anni.

All’uomo è stata anche notificata una sanzione amministrativa di 466,67 euro per raccolta di funghi epigei spontanei in mancanza di titolo abilitativo, secondo quanto previsto dalla Legge Regionale 17 del 25 luglio 2001, in quanto risultato non in possesso di permesso di raccolta.

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.