ASCOLI PICENO – È stato pubblicato il bando per l’erogazione di contributi a sostegno del canone di locazione residenziale per l’anno 2019 in favore degli inquilini che sostengono un canone locativo particolarmente oneroso rispetto al proprio reddito.

«Si tratta di una misura sociale necessaria per aiutare le famiglie ascolane in difficoltà. Sostenere economicamente i nuclei familiari in difficoltà è fondamentale per garantire un presente dignitoso e sereno ai genitori e ai loro figli e un futuro alla nostra città. A questo proposito, si ricorda che ad oggi il Comune ha già concesso 35 alloggi di edilizia popolare e sta provvedendo all’assegnazione di ulteriori 16 alloggi» ha dichiarato il sindaco Marco Fioravanti.

Il bando è rivolto ai nuclei familiari in possesso di un contratto di locazione regolarmente registrato per un appartamento che non rientri nelle categorie catastali A1, A8 e A9 e con un canone non superiore a 700 euro, residenti nel Comune di Ascoli Piceno e aventi un reddito Isee inferiore a 5.953,87 euro per la fascia A o 11.907,74 euro per la fascia B.

Come sostenuto dall’assessore alle Politiche Sociali Massimiliano Brugni, «Opportunità di questo genere rientrano perfettamente nel progetto dedicato alla famiglia che l’Amministrazione intende portare avanti nei prossimi anni. In questo senso, continueremo a lavorare attraverso politiche volte al sostegno economico e sociale per garantire stabilità ai nuclei familiari, che da sempre costituiscono le fondamenta della nostra comunità».

Le domande di partecipazione, reperibili insieme al bando presso gli uffici Relazioni con il Pubblico e Politiche Abitative del Comune di Ascoli Piceno e all’indirizzo www.comune.ap.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/17257, dovranno essere consegnate all’ufficio Protocollo del Comune entro mercoledì 30 ottobre, pena l’esclusione dal bando.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.