ASCOLI PICENO – “Felicità, carica e motivazione. In tanti mi stanno chiedendo quali sono le principali sensazioni provate allo scoccare dei primi 100 giorni della nuova Amministrazione. E questa è la risposta. Sono felice, carico e motivato, ancor più di quanto già non fossi il giorno della mia elezione a sindaco di Ascoli Piceno. Non nego che l’impatto con il nuovo incarico sia stato per certi versi faticoso: l’emozione e l’adrenalina mi hanno pervaso in questo inizio di mandato, la grande voglia di mettermi subito a lavoro e i tanti incontri avuti in questi primi mesi mi hanno privato anche di molte ore di sonno. Ma non sarà di certo un po’ di stanchezza a fermare me e tutta la macchina amministrativa. In campagna elettorale sono state fatte delle promesse e ho tutte le intenzioni di rispettarle”.

Così il sindaco di Ascoli, Marco Fioravanti, dopo cento giorni dalle elezioni comunali vinte al ballottaggio contro Piero Celani. Il primo cittadino aggiunge: “Per questo motivo mi sono fin da subito incontrato quotidianamente con i nuovi assessori: insieme abbiamo individuato le questioni più urgenti per la città e per i cittadini e ci siamo immediatamente messi a lavoro per dare risposte efficaci e tempestive alla comunità ascolana. Siamo partiti dalla sicurezza delle scuole, restituendo agli studenti della Media Luciani di via Napoli un edificio ristrutturato e sismicamente adeguato dal punto di vista impiantistico ed energetico. È solo un primo passo, ma già molto importante: aver percepito la serenità, la gioia e la fiducia negli occhi dei più piccoli e negli sguardi dei loro genitori è indicativo di come sia questa la strada da seguire nell’imminente futuro”.

“Abbiamo tagliato il nastro della nuova farmacia comunale 1, presso il centro commerciale Al Battente: un nuovo servizio a completa disposizione della cittadinanza, che permetterà di ottimizzare le risorse dell’Arengo e di soddisfare le esigenze mediche, sanitarie e sociali della nostra popolazione – afferma Fioravanti – Insieme ai tecnici e agli addetti ai lavori abbiamo accelerato i tempi per restituire alla cittadinanza 76 nuovi parcheggi nell’area di San Pietro in Castello: 38 posti auto saranno riservati ai residenti, i restanti 38 saranno gratuiti e regolamentati con disco orario. Nei prossimi giorni inaugureremo quest’area riqualificata: daremo così un nuovo impulso al commercio in centro storico, rilanciando turismo e attrattività nel cuore delle Cento Torri”.

Il sindaco va avanti con il suo bilancio: “Ma in questi primi cento giorni sono stati avviati molti cantieri finalizzati a dare un nuovo volto alla città: sono state asfaltate strade in centro storico, nei quartieri e nelle frazioni limitrofe, abbiamo realizzato una nuova area pedonale a Monticelli con tanto di panchine e aree verdi per bambini e famiglie, ripristinato i bagni pubblici in viale de Gasperi e iniziato i lavori al Forte Malatesta. Insieme agli Angeli del Bello e ai tanti volontari, nell’ottica di incentivare un cambiamento culturale indirizzato al rispetto del bene comune, abbiamo ripulito da scritte vandaliche alcune vie e mura della città. A partire dal Chiostro di San Francesco, dove abbiamo ospitato, per la prima volta assoluta, la cerimonia di presentazione del calendario di Serie B: una straordinaria vetrina promozionale per le Cento Torri, con presidenti, allenatori, arbitri e dirigenti che hanno potuto ammirare le nostre bellezze artistiche e architettoniche e gustare le nostre eccellenze enogastronomiche”.

“Nonostante il poco tempo a disposizione, sono davvero soddisfatto anche di come sia andata la nostra estate tra eventi, attività e iniziative culturali. Le tre Notti Bianche in centro storico, a Monticelli e a Porta Maggiore sono state molto apprezzate non solo da residenti e turisti, ma soprattutto dagli esercenti commerciali che hanno registrato un ottimo introito dal punto di vista economico. Lo stesso si è verificato in occasione dell’Aperistreet, con migliaia di persone a vivacizzare il cuore della nostra città – dichiara il sindaco – E che dire poi del tutto esaurito al Teatro Ventidio Basso per il concerto di Dario “Dardust” Faini, dello straordinario successo de La Milanesiana, del sold out per Cinema Sotto le Stelle, dell’importanza del Festival del Giornalismo Culturale e dei tanti altri appuntamenti organizzati in città? Mente sapendo di mentire chi dice che non si è fatto nulla”.

Fioravanti afferma: “Con Ascoliva Festival e il convegno ‘Immense Olive’ abbiamo dato risalto alla nostra Oliva Ascolana del Piceno DOP, che può rappresentare volano per lo sviluppo economico ed enogastronomico dell’intero territorio. Insieme ai rappresentanti di Valle Castellana, della provincia di Teramo e del vicino Abruzzo abbiamo intavolato una strategia condivisa per dare una visione innovativa alla nostra splendida montagna, ma un’efficace sinergia è stata stretta anche con i territori della Riviera, che per tutta l’estate hanno promosso nelle spiagge e negli alberghi la nostra Ascoli”.

“E in cantiere abbiamo davvero tanti progetti che in questi cento giorni sono stati attentamente studiati e pianificati: Ascoli sarà la prima città nelle Marche a istituire il Garante dei Diritti per Infanzia e Adolescenza, una figura che vigilerà sul rispetto e la tutela dei più piccoli – aggiunge il primo cittadino – Saremo capofila di un progetto pilota riservato ai disoccupati, che saranno reinseriti nel mondo del lavoro e con il loro contributo aiuteranno a migliorare la qualità della vita urbana. Insieme a tecnici ed esperti stiamo riprogettando il funzionamento dei varchi elettronici, per dare maggior respiro al centro storico, e ideando un piano per la rimodulazione delle tariffe per la sosta. A breve inoltre pubblicheremo un bando in favore delle imprese locali, per stimolare il rafforzamento urbano d’innovazione imprenditoriale del territorio. Le porte dell’Arengo sono sempre state aperte alla nostra comunità: ho personalmente incontrato oltre 300 cittadini in questi primi mesi, dialogando con loro e recependo le principali problematiche ed esigenze manifestate. Perché sono convinto che sia questo il metodo giusto per un confronto trasparente, sincero e leale con tutta la città”.

Fioravanti conclude: “Sono consapevole che la strada per un rilancio totale del nostro territorio sia ancora lunga, faticosa e tortuosa e che quanto fatto finora rappresenti solo un piccolo tassello dell’ampio progetto che vogliamo portare a termine in questi cinque anni. Ma sono davvero molto soddisfatto di come sia iniziato questo nuovo ed entusiasmante percorso. E adess, insieme a tutta la nuova squadra dell’Amministrazione, guardiamo con grande carica, fiducia e motivazione verso il futuro».


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.