ASCOLI PICENO – Marche e cantieri.

Si è tenuta poche ore fa una riunione tra i membri della Commissione Lavori Pubblici al senato ed il Vice Ministro Cancelleri e alcuni senatori, tra cui Giorgio Fede e Mauro Coltorti.

“Insieme al Vice Ministro Giancarlo Cancelleri, abbiamo affrontato il tema della viabilità delle Marche”, commentano i parlamentari del Movimento 5 Stelle Fede e Coltorti.

“Abbiamo parlato della situazione di crisi che interessa i lavori per la realizzazione della variante al tracciato della strada statale 4 Salaria nei comuni di Arquata del Tronto e Acquasanta Terme, in provincia di Ascoli Piceno” affermano in una nota.

“I lavori, infatti, erano stati assegnati alla Ditta Carena di Genova azienda storica Genovese (1866), una delle più antiche della Regione Liguria, con circa 50 dipendenti. L’investimento complessivo dell’appalto aggiudicato presso l’ANAS era di 90 milioni di euro. L’opera si svilupperà per circa 2,7 km in variante al tracciato attuale tra l’abitato di Trisungo e l’esistente galleria “Valgarizia”. L’intervento comprendeva la costruzione di una galleria lunga 1,8 km, dotata degli impianti tecnologici e di sicurezza previsti dagli standard più recenti. I lavori sarebbero dovuti durare 3 anni a partire dal febbraio 2017. Purtroppo la Ditta ha annunciato che l’istanza di fallimento verrà depositata in tribunale nei prossimi giorni” aggiungono i due.

“Per questo abbiamo chiesto al Vice Ministro di seguire con attenzione la vicenda di questa ditta, dato che la strada è un’opera strategica che interessa i territori colpiti dal sisma ed il suo compimento garantirebbe la ripresa di una viabilità indispensabile alla ripresa economica e sociale delle zone montane del centro Italia e la connessione stradale tra Marche, Umbria e Lazio” dichiarano i politici.

“Il Vice Ministro ha assicurato la dovuta attenzione alla situazione di criticità della ditta e dunque dell’opera – affermano entrambi – Sono stati affrontati anche altri problemi di viabilità della Regione Marche e si è deciso di riconvocare un incontro a breve per parlare delle opere da completare o implementare. Di particolare rilevanza i problemi che interessano l’uscita nord da Ancona, la Quadrilatero, l’intermodalità con il sistema ferroviario, aereo e navale, la criticità di zone poco o nulla servite dal trasporto pubblico” concludono i senatori pentastellati.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.