MONTI SIBILLINI – Novità sociale importante.
Andrea Spaterna, con larga maggioranza della commissione, è stato eletto nuovo presidente del Parco nazionale dei Monti Sibillini.

Patrizia Terzoni del Movimento 5 stelle, a proposito, scrive: “Esprimo soddisfazione per il largo consenso espresso dalla Commissione Ambiente sulla nomina del Professor Andrea Spaterna a presidente del Parco Nazionale dei Sibillini. Poco fa la votazione sulla proposta di nomina avanzata dal Ministro dell’Ambiente Costa è terminata con 31 voti favorevoli e solo 5 contrari. Segno che l’autorevolezza della persona scelta, che al prestigioso curriculum scientifico in ambito veterinario associa una notevole capacità organizzativa, ha convinto i deputati” così Patrizia Terzoni, vicepresidente della Commissione Ambiente della Camera sul parere favorevole espresso dai commissari alla nomina del Professor Spaterna, docente all’Università di Camerino, a presidente del Parco dei Sibillini.

“La nostra impronta sul pianeta sta crescendo a dismisura e la Natura non sopporta più lo stress antropico. I parchi e le aree protette in genere possono rappresentare, se ben governate, un modello di sostenibilità da tenere presente per le scelte da fare sul resto del territorio. In questo senso il protagonismo delle comunità locali è fondamentale, soprattutto in aree troppo spesso considerate a torto come marginali. Lo sono solo se non si investe adeguatamente e se non si ripone su questi siti ricchi di biodiversità la giusta attenzione. Il ministro Costa ha trovato gran parte dei parchi lasciati senza governo, privi di presidenti o direttori. In alcuni casi di entrambi. Sta procedendo alle nomine dei presidenti d’intesa con le regioni e sta destinando risorse economiche importanti. In tutto il mondo i parchi sono motore di conservazione e sviluppo locale e in questo caso c’è una ragione in più, quello di aiutare un territorio a rinascere dopo il sisma 2016. Devono esserlo anche in Italia” conclude la Terzoni.

Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.