ANCONA – In occasione della partenza della Settimana Nazionale della Protezione Civile,  il capo dipartimento Angelo Borrelli ha parlato delle modalità di gestione dell’emergenza del sisma 2016 e delle prospettive della ricostruzione.

“Dobbiamo guardare a una migliore gestione dell’emergenza intesa anche come una legislazione che prevede immediatamente la ricostruzione senza ogni volta dover ricominciare daccapo” ha spiegato Borrelli.

Avremmo potuto e dovuto fare meglio – ha ammesso – ma non è una cosa semplice mettere in sicurezza le possiamo farcostruzioni. Lo possiamo fare perché ci sono anche misure straordinarie come il sisma bonus che ci consentono di migliorare sismicamente le nostre costruzioni”.

Il capo dipartimento ha poi lodato i marchigiani, “Gente laboriosa abituata a lavorare che si rimbocca le maniche“, citando come esempio di “impegno e dedizione” il responsabile regionale di Protezione civile David Piccinini che “in prima persona si occupa di gestire l’emergenza”.

Nell’ambito dell’evento, inoltre, un residente ha segnalato dei difetti in una casetta del Borgo 1 di Arquata del Tronto. In particolare, ci sarebbe presenza di muffa, umidità e pareti sfondate vicino al pavimento.

A questo proposito, ha affermato il capo dipartimento Angelo Borrelli: “Domani stesso andremo a vedere e cercheremo di capire. Se c’è qualche difetto lo metteremo a posto”.

“Cosa strana – ha osservato Borrelli – è che si tratta di una casetta del Consorzio Arcale, da quello che ho capito, e non riesco a capire come ci possa essere stata muffa nelle loro casette perché abbiamo avuto qualche problemino per quelle realizzate dal Consorzio Cns. Se c’è qualche difetto lo metteremo a posto”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.