PESARO – Si apre il sipario giovedì 17 ottobre sulla nuova stagione del Teatro Rossini promossa dal Comune di Pesaro e dall’Amat con “Un tram che si chiama desiderio” di Tennessee Williams, spettacolo presentato in prima assoluta al termine di una residenza di allestimento, diretto da un grande maestro di fama internazionale come Pier Luigi Pizzi e interpretato da due splendidi attori molto amati dal pubblico quali Mariangela D’Abbraccio e Daniele Pecci.

La pièce è in scena al Teatro Rossini fino a domenica 20 ottobre (da giovedì a sabato ore 21, domenica ore 17). Mercoledì 16 ottobre alle ore 21 è prevista una recita riservata agli studenti della città nell’ambito del progetto di introduzione al teatro a cura di Amat Scuola di platea.

La stagione si avvia con un incredibile aumento del numero di abbonati, ben 2266, 59 in più rispetto alla passata stagione che aveva già registrato un dato ottimo. “Una gioia iniziare la stagione con questi numeri – afferma Daniele Vimini, vice sindaco e assessore alla Bellezza del Comune di Pesaro – Con questo spettacolo e con un grande amico di Pesaro come Pizzi. Lo voglio ringraziare anche per la disponibilità alla rappresentazione per gli studenti del mercoledì, una bellissima opportunità che ci fa percepire un profumo di quinta serata, che ad ora rimane un sogno, ma che ci piace perseguire”.

Giovedì 17 ottobre l’inaugurazione della stagione è impreziosita da un appuntamento di Marche d’Autore, progetto curato da David Miliozzi e Gionata Arpetti, sostenuto dalla Regione Marche in collaborazione con Confesercenti Macerata. Il progetto consiste in un volume di racconti che indaga la bellezza e la complessità della nostra Regione, presentato alle ore 20.30 prima dello spettacolo al pubblico del Rossini, impreziosito dalle opere d’arte di cinque tra i più prestigiosi artisti marchigiani nel mondo – Enzo Cucchi, Eliseo Mattiacci, Tullio Pericoli, Ubaldo Bartolini e Silvio Craia – in mostra, per l’occasione, nel foyer del teatro.

Con la stagione di prosa torna anche Oltre la scena, ciclo di incontri curati dall’AMAT con le compagnie protagoniste della stagione. L’incontro con Mariangela D’Abbraccio, Daniele Pecci e il cast di attori che li accompagna in scena – Angela Ciaburri Stefano Scandaletti Gabriele Anagni Erika Puddu Massimo Odierna – si svolge sabato 19 ottobre alle ore 18 presso la Sala della Repubblica del Teatro Rossini (ingresso gratuito).

La leggenda vuole che fosse proprio su un tram, su cui girovagava da studente, che il giovanissimo Tennessee Williams si facesse l’idea di un dramma che svelava il lato oscuro del sogno americano. Questa storia divenne il capolavoro di Williams, un testo conosciuto in tutto il mondo, una pietra miliare del teatro e del cinema che ancora oggi si continua a leggere e a vedere rappresentato con interesse ed emozione: una storia in tre atti che alza il velo sulla macchina oppressiva della famiglia. Il dramma, Premio Pulitzer nel ’47, mette per la prima volta l’America allo specchio su cose come l’omosessualità, sesso, disagio mentale, famiglia, maschilismo, femminilità maltrattata, ipocrisia sociale. Il testo è ambientato nella New Orleans degli anni ’40 e narra la storia di Blanche, della sorella Stella sposata con un uomo rozzo e volgare di origine polacca, Stanley. Il Maestro Pier Luigi Pizzi, che ne firma la regia, fondatore con Giorgio De Lullo, Romolo Valli e Rossella Falk della Compagnia dei Giovani, ha dedicato le sue immense doti di creatività e sensibilità al servizio di spettacoli teatrali sia di prosa sia di lirica, con lavori che hanno segnato il percorso e l’evoluzione della storia del teatro. Ogni suo spettacolo porta il segno dell’eccezionalità. Il ruolo di Blanche è affidato a Mariangela D’Abbraccio, grande interprete del nostro teatro, reduce dai successi di Filumena Marturano per la regia di Liliana Cavani. Kowalsky è interpretato da Daniele Pecci, attore affermato di cinema e teatro.

Lo spettacolo – in scena anche al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno il 22 e 23 ottobre per la stagione promossa da Comune di Ascoli Piceno e Amat con il sostegno di Bim Tronto (biglietteria 0736 298770; inizio ore 20.30) – è prodotto da Gitiesse Artisti Riuniti e la Pirandelliana in collaborazione con Amat e Comune di Pesaro. Per informazioni: biglietteria del Teatro Rossini tel. 0721 387621.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.