ASCOLI PICENO – Blitz del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Ascoli Piceno in pieno centro cittadino nella città delle Cento Torri.

Le Fiamme Gialle locali, all’esito di una mirata attività di osservazione, seguita da approfondimenti sulle prerogative di legge, hanno sottoposto a sequestro oltre 2600 “cover” per telefoni cellulari.

I prodotti (per lo più destinati a ragazzi, in quanto riproducenti rappresentazioni del mondo giovanile) sono stati individuati all’interno di un esercizio dedito al commercio al dettaglio di chincaglieria e bigiotteria, in parte esposti in vendita su pareti e scaffali, in parte custoditi dentro ad un anfratto e sono stati sequestrati in quanto privi di ogni etichetta illustrativa delle loro caratteristiche, componenti ed origine e, quindi, in violazione alle prescrizioni del Codice del Consumo”.

Nel corso delle attività, i militari hanno verificato anche la genuinità del marchio “CE” apposto su componenti elettriche ed altri apparecchi elettronici, non rilevando, però, in questo caso, segni di contraffazione.

Al titolare dell’esercizio sono state contestate le sanzioni amministrative contemplate dallo stesso “Codice del Consumo”, per una pena edittale prevista, nel massimo, a circa 26 mila euro.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.