ROMA – Il Consiglio dei Ministri, riunito fino a notte fonda per il prolungarsi del vertice di maggioranza, ha approvato il decreto per le aree terremotate del centro Italia.

L’intento è di dare un po’ di ossigeno a Lazio, Umbria, Abruzzo e Marche, colpite dal sisma del 2016 e dove la ricostruzione procede a rilento. Il provvedimento proroga a dicembre 2020 lo stato di emergenza e introduce ulteriori interventi urgenti per l’accelerazione e il completamento delle ricostruzioni in corso nei territori colpiti.

Sono stati anche rideterminati gli importi per le località vittime di alcuni gravi eventi atmosferici.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.