ASCOLI PICENO – In visita alla storica azienda ascolana Meletti. Il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, accompagnato dalla vice Anna Casini, ha così commentato: “In questa azienda c’è la storia delle Marche e con cinque generazioni sulle spalle c’è ancora tanta voglia di lavorare, sviluppare e crescere ancora. Un bellissimo esempio di imprenditorialità marchigiana, con i piedi ben piantati sul territorio e con lo sguardo in grado di vedere molto lontano. La produzione di anisetta non vuole perdere le proprie radici, ma rafforzarle per proiettarsi sempre più in mercati internazionali”.

La Ditta nasce nel lontano 1870 grazie all’operosità e l’ingegno del fondatore, Silvio Meletti. Distillare l’anice è un’antica tradizione del territorio Ascolano e ancora oggi è comune trovare, soprattutto nel mondo contadino, distillati di anice fatti in casa di apprezzabilissima qualità. In realtà l’anisetta non fu l’unica grande creazione che Silvio Meletti lasciò ai posteri. Infatti, nel 1903 comprò l’edificio delle Regie Poste in Piazza del Popolo, trasformandolo in uno dei più bei caffé italiani all’interno di in uno dei più importanti edifici liberty in Italia: lo storico Caffè Meletti.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.