ASCOLI PICENO – Dopo il terremoto che investito la società dell’Ascoli Calcio con l’allontanamento del direttore amministrativo Marco Arturo Costantini e le dimissioni del presidente del club bianconero Giuliano Tosti, il patron Massimo Pulcinelli prova a far chiarezza su quello che è successo.

“Siamo qui per le dimissioni del nostro presidente – le parole di Pulcinelli – mi colgono di sorpresa perché sono ad Ascoli grazie a lui. Credo corretto per tutto il progetto possa tornare sulle sue dimissioni, non credo che la mia decisione di togliere un costo non necessario, spiace sopprimere un posto di lavoro ma mi sembra incredibile quello che ho letto, tipo che volevamo spostare la società. Il messaggio è che Giuliano ci ripensi, anche se eravamo in disaccordo sulla questione”.

“Mi spiace averglielo comunicato con 15 minuti di ritardo – continua il patron – ma non penso che per questo debba essere crocifisso, ho una giornata molto impegnativa e gestisco duemila persone. La sede amministrativa rimarrà qua ad Ascoli, i bonifici sono sempre stati fatti dall’amministratore delegato che era e rimane quello che c’era. E’ vero che tempo fa discutemmo su un possibile trasferimento ma poi non si è fatto nulla. Agire da buon padre di famiglia non penso possa essere considerata una colpa, ho chiesto a giugno ai soci Tosti e Ciccoianni di ridurre i costi, ritengo giusto risparmiare in tutti i modi. Altri tagli? Per quanto ne so no, stiamo cercando comunque di ridurre i costi, sostenere una macchina così impegnativa che è di Ascoli e degli ascolani spero possa coinvolgere maggiormente il territorio“.

“Tosti mi ha risposto che probabilmente rimarrà socio e nel consiglio di amministrazione – prosegue Pulcinelli – ma che non pensa di ritirare le dimissioni, se non dovesse ritirarle probabilmente pescheremo il nuovo presidente dal consiglio. Vorrei farlo io ma non posso essere sempre fisicamente qui ad Ascoli, un presidente deve far sentire la sua presenza quotidiana. Mi sembrano un po’ strane queste dimissioni, non vorrei che ci fosse qualche altro motivo, spero di poterne parlare al più presto con Giuliano. Parlerò sicuramente con la squadra e lo farò con il mio stile, non credo ci sia un nesso tra i risultati sportivi e quello che è successo in società. Zanetti? Ho tantissima fiducia in lui, sono convinto che presto riuscirà a trovare le giuste misure, la squadra è stata costruita per raggiungere i play off, sono certo che li raggiungeremo”.

Qui il primo pezzo, con DIRETTA Facebook a cura dell’Ascoli Calcio, sul caso Pulcinelli-Tosti

LIVE Ascoli Calcio, Tosti si dimette. Pulcinelli: “Spero cambi idea, altrimenti ne prenderemo atto”

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.