ASCOLI PICENO – “Sedendo e mirando”, due termini che invitano alla contemplazione e all’ascolto, e che ispirandosi alla poesia leopardiana l’Infinito di cui si festeggiano i 200 anni, è stata assunta come titolo di una nuova iniziativa di letture-spettacolo nei teatri storici di Macerata, Fabriano e Ascoli Piceno, il 22, 23, e 24 novembre prossimi.

Illustrata ad Ancona, presente anche il presidente dell’associazione Torino Città del Libro Silvio Viale, la proposta nasce dalla collaborazione tra Regione Marche, Amat e Salone Internazionale del Libro di Torino per favorire nel progetto Mibact Marche inVita la rinascita dei luoghi colpiti dal sisma con lo spettacolo dal vivo. “L’idea – ha precisato la dirigente regionale del Servizio Cultura Simona Teoldi – si è sviluppata dopo la partecipazione delle Marche come Regione ospite al Salone del libro di Torino, con l’intento di valorizzare i suoi teatri storici anche con la lettura di testi, mescolando diverse arti e pubblici per moltiplicare le occasioni d’incontro culturale”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.