ANCONA – Un’intesa per promuovere l’abbattimento delle barriere architettoniche passando dalle parole ai fatti, ad oltre 30 anni dalla promulgazione della prima legge nazionale (41/1986) su questo tema, poi ampliata dalla 104/92 sull’assistenza e l’integrazione sociale dei portatori di handicap.

L’hanno firmata ad Ancona, nella sede dell’Assemblea Legislativa delle Marche, il presidente Antonio Mastrovincenzo, assieme al Presidente di Anci Marche Maurizio Mangialardi, al presidente del Centro europeo di Ricerca e Promozione dell’accessibilità (Cerpa) Piera Nobili e a quello del Coordinamento Area-Associazione disabili in rete, Vincenzo Massetti.

L’intesa, che ha durata annuale, impegna le parti, in base alle proprie funzioni e competenze, a promuovere iniziative e normative che favoriscano l’eliminazione delle barriere architettoniche per rendere le città accessibili a tutti.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.