ASCOLI – L’importanza della coltivazione di piante officinali nella produzione di birra agricola. È stato presentato nei giorni scorsi il progetto relativo alle colture innovative per il territorio marchigiano. Il progetto è stato illustrato nel corso del seminario ‘La coltivazione di piante officinali nella produzione di birra agricola’, organizzato dalla Cia Confederazione agricoltori Ascoli, Fermo e Macerata, che si è tenuto presso la Fattoria Case Rosse a Poggio di Bretta.

Alla tavola rotonda sono intervenuti il presidente e il direttore della Cia provinciale, rispettivamente Ugo Marcelli e Massimo Sandroni che oltre ad illustrare le finalità del progetto hanno parlato dell’evoluzione e delle tendenze nel mercato del food e beverage.

Interessanti anche gli interventi di Luca Di Saverio che ha approfondito il tema su ‘La coltivazione di piante officinali nella produzione di birra agricola, mentre Erri Morlacca, titolare dell’azienda ‘La porziuncola’ di Petritoli ha riportato la sua esperienza diretta di produzione di birra agricola.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.