ANCONA – Potenziare i servizi Suap (Sportello unico attività produttive) uniformando l’accesso alle piattaforme disponibili, garantendo assistenza e riducendo la complessità informatica a carico delle imprese. Obiettivi conseguibili convergendo tutte le attività e gli adempimenti verso un unico sportello digitale (front office) regionale, rappresentato dalla piattaforma a disposizione del sistema camerale.

A livello nazionale vi confluisce già l’attività di 3.857 Comuni, di cui 46 capoluoghi di provincia. Le Marche vogliono abbracciare questo percorso di semplificazione, grazie a un accordo siglato, lo scorso mese di luglio, tra Regione, Camera di commercio e Anci Marche.

Ad Ancona, presso la sala del consiglio camerale, si è svolta la prima giornata informativa, che verrà replicata sul territorio, rivolta ai responsabili Suap della Provincia e dei Comuni dell’Anconetano, agli ordini professionali e alle associazioni di categoria. Durante l’incontro è stato illustrato il sistema di gestione Suap camerale e il front office unico regionale proposto: un sistema integrabile con le applicazioni in uso presso i singoli Comuni, che favorisce la semplificazione grazie alla diffusione del “Fascicolo d’impresa” (servizio camerale che consente a tutte le pubbliche amministrazioni di accedere direttamente a documenti delle imprese senza doverne richiede copia alle stesse aziende).

L’adesione dei Comuni al nuovo sistema è gratuita per i primi anni, garantendo – secondo il tema della giornata – l’avvio dell’impresa in un giorno e promuovendo una nuova filosofia per l’attività della pubblica amministrazione.

“L’idea progettuale è nata nel 2016, anno in cui la Regione ha avviato un monitoraggio delle funzionalità dei Suap già utilizzati nel territorio – ha ricordato l’assessora alle Attività produttive, Manuela Bora – Sono emerse criticità legate alla forte disomogeneità, alle lamentele delle associazioni e dei professionisti per la necessità di registrarsi a diversi portali, all’utilizzo di procedure difformi. Inoltre molti Suap evidenziavano difficoltà nelle pratiche più complesse, come quelle ambientali”. L’accordo tra Regione, Camera e Anci, ha ricordato l’assessora, “rappresenta un passo in avanti nella razionalizzazione della pubblica amministrazione. L’offerta di servizi Suap, omogenei e standardizzati, garantisce efficienza agli enti coinvolti, ai professionisti e alle imprese, semplificando gli adempimenti burocratici, riducendo gli oneri, aiutando i Comuni nelle loro attività. Consente, inoltre, alle attività produttive di avere un referente pubblico unico”.

Il presidente Camera commercio Marche, Gino Sabatini, ha ricordato “l’importanza del ruolo della Camera unica delle Marche, chiamata ad assicurare a tutte le imprese dei territori pari opportunità per competere. Per questo è fondamentale la nostra azione nel processo di sburocratizzazione delle procedure amministrative a cui lavoriamo da tempo. Il nostro sistema InfoCamere rappresenta, da almeno vent’anni, uno dei centri più avanzati di raccolta e gestione dei dati delle imprese. Telematizzando anche gli adempimenti relativi al Suap si favorirà la competitività del sistema produttivo attraverso la modernizzazione e la semplificazione di rapporti tra pubblica amministrazione e imprese, insieme all’eliminazione della sovrapposizione delle competenze. Sarà così possibile creare un contesto sempre più favorevole alla nascita e allo sviluppo delle imprese”.

Il presidente Anci Marche, Maurizio Mangialardi, ha parlato di “un percorso da condividere per innovare prassi amministrative obsolete, consentendo alle imprese di interfacciarsi con un unico strumento gestionale. È una bella sfida, perché bisogna mettersi in gioco, cambiando le proprie modalità operative attraverso la sburocratizzazione e la trasparenza. L’impegno di Anci Marche è quello di traghettare, in questo nuovo sistema, la gran parte dei Comuni marchigiani”.

Nel corso dell’incontro è stato reso noto anche il calendario dei prossimi appuntamenti informativi provinciali: lunedì 25 novembre, Fermo (h10.30 – Camera di commercio Corso Cefalonia, 69 – palazzo Azzolino – Sala consiliare). Martedì 26 novembre, Macerata (h10.30 – Camera di Commercio Via Tommaso Lauri, 7 – Sala consiliare). Lunedì 2 dicembre, Ascoli Piceno (h11 – Camera di Commercio Via Luigi Mercantini, 23 – Sala consiliare). Martedì 3 dicembre, Pesaro (h11 – Camera di Commercio Corso XI Settembre, 116 – Sala consiliare).


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.