ANCONA – Davvero un evento ben riuscito quello che si è tenuto il 14 novembre presso la Mole Vanviteliana nel capoluogo marchigiano, che ha ospitato la prima tappa marchigiana di SMAU, nelle Marche. La Camera di Commercio delle Marche ha contribuito ad organizzare insieme alla Regione Marche, con il contributo del Comune di Ancona questo grande appuntamento sulla open innovation.

Tavoli, Live Show, Premio Innovazione SMAU, Hackathon: il Roadshow Smau, è il circuito di riferimento dell’ecosistema dell’innovazione nazionale e internazionale, possibilità di fare networking tra imprese, startup, player del digitale, soggetti intermedi e attori della pubblica amministrazione, per condividere esperienze di innovazione e favorire la nascita di nuove partnership. Dedicato ad imprese e professionisti, con un focus particolare su Industria 4.0 ed economia circolare e Salute e Benessere.

Durante l’evento, gli operatori istituzionali e le aziende innovative del territorio marchigiano si sono potuti confrontare in due tavoli di lavoro, dedicati al rapporto tra tecnologie 4.0 e economia circolare e al tema del benessere della persona e qualità della vita.

Temi che hanno animato anche i tre Live Show di SMAU, dove attori privati e istituzionali hanno potuto raccontare le loro strategie e best practices, e startup e vincitori del Premio Innovazione SMAU hanno presentato le loro attività.

Durante SMAU Marche, sono state premiate eccellenze del territorio per le loro azioni di open innovatione e digital transformation. Ad essere premiati, i progetti di Plados Telma, Gruppo Bucciarelli, HSD, IMAB Group, Diatech Pharmacogenetics, La Manuelita, Angelini, Loccioni e Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale.

 

 

Smau Marche (foto Smau)

La Camera di Commercio ha colto l’occasione con un desk del Punto Impresa Digitale per presentare i servizi del PID, di Eccellenze in Digitale e i servizi digitali per l’imprenditore della Camera di Commercio come: fatturazione elettronica, cassetto digitale per l’imprenditore e nuovo Token Wireless per la firma digitale.

Il presidente della Camera di Commercio, Gino Sabatini, intervenuto all’apertura ha dichiarato la sua soddisfazione per aver portato nelle Marche un evento che da  lustro alle imprese e può essere spunto per chi sta intraprendendo il passaggio al digitale fino all’integrazione di tecnologie avanzate nei processi produttivi di impresa. “Siamo molti soddisfatti della riuscita della tappa marchigiana di Smau dopo gli appuntamenti di Milano, Bologna e Berlino. La nostra regione è molto attiva e ha una grande incidenza sul numero di start up innovative sul totale delle imprese,  dato superiore alla media nazionale. Con la Camera di Commercio delle Marche supportiamo le imprese in ogni passo nei processi di innovazione e digitalizzazione. Come Punto Impresa Digitale la nostra Camera si è affermata quale centro di riferimento nel panorama dei PID nazionale: siamo orgogliosamente parte di un sistema fondamentale.  Abbiamo investito 570.000 euro nella misura dei voucher 4.0, abbiamo coinvolto 715 imprese in laboratori formativi realizzati dal PID, in collaborazione con UNIVPM e altri soggetti (ISNART, SMAU, InfoCamere, Fondazione Marche, Consip), inoltre sono attivi i servizi del progetto Eccellenze in Digitale realizzato con Google e Unioncamere, ad Ancona e Ascoli Piceno sui temi del webmarketing per le imprese, con seminari e consulenze. Sono state oltre 300 le PMI che si sono rivolte ai nostri specialisti per valutare la propria maturità digitale e i margini di miglioramento.

I Digital Promoter in forza alla Camera delle Marche offrono attività gratuita di consulenza, networking e realizzano guide specialistiche disponibili sul nostro sito. Sul versante della promozione della semplificazione delle procedure (ricordiamo, tra gli ultimi interventi in quest’ambito, la digitalizzazione del servizio certificati per l’export)


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.