ASCOLI PICENO – Appuntamento sociale nella città delle Cento Torri.

Giovedì 28 novembre con inizio alle ore 17 nella sede della Bottega del Terzo Settore in via Trento e Trieste ad Ascoli Piceno saranno presentati i risultati finali del progetto “Resto a Casa” Ascoli Piceno, realizzato in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, dall’Ente di ricerca di Roma Human Foundation.

Il progetto innovativo di assistenza domiciliare pluridisciplinare rivolto a 15 famiglie con malato di Alzheimer residenti nel Comune di Ascoli Piceno ha avuto inizio a gennaio 2018 ed è terminato a settembre 2019. Si sono inoltre sperimentati laboratori terapeutici quali Yoga della Risata e Pet Therapy e 5 incontri di Caffè del Nonno che hanno visto la numerosa partecipazione non solo delle 15 famiglie assistite, ma anche di famiglie interessate e operatori del settore. 

Il progetto “Resto a Casa” Ascoli Piceno, proposto e organizzato dalla Cooperativa Gea con la partecipazione dei partner Servizi Sociali del Comune di Ascoli Piceno, Distretto Sanitario – Asur Area Vasta 5, Confartigianato di Ascoli Piceno e associazione Anap, fa parte di una sperimentazione in più provincie delle Marche. Ha avuto inizio ad Ancona con l’assistenza a 20 famiglie con malato di Alzheimer, con durata di 18 mesi negli anni 2015-2016 e prosegue dopo Ascoli Piceno a Macerata, con l’assistenza a 15 famiglie con malato di Alzheimer, che ha avuto inizio a luglio 2019 e terminerà a gennaio 2020. 

All’incontro parteciperanno le famiglie assistite, gli operatori dell’équipe multidisciplinare e i partner di progetto. Saranno presenti il sindaco di Ascoli Piceno Marco Fioravanti e l’assessore ai servizi sociali Massimiliano Brugni. 

Sono stati invitati amministratori e dirigenti delle istituzioni locali e regionale e le associazioni di volontariato. L’evento è aperto a tutta la cittadinanza interessata.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.