ASCOLI PICENO – Appuntamento sociale per le Forze dell’Ordine.

Nella Chiesa di Santa Maria Intervineas in Ascoli Piceno si è svolta la celebrazione della messa in occasione della ricorrenza della «Virgo Fidelis» Patrona dell’Arma dei Carabinieri, alla presenza delle massime Autorità militari e civili della provincia. La celebrazione affonda le proprie radici all’8 dicembre 1949, quando il Papa Pio XII proclamava ufficialmente Maria «Virgo Fidelis Patrona dei Carabinieri», fissando la celebrazione della festa il 21 novembre, in concomitanza della ricorrenza della battaglia di Culqualber.

La scelta della Madonna “Virgo Fidelis”, come celeste Patrona dell’Arma, è indubbiamente ispirata alla fedeltà che, propria di ogni soldato che serve la Patria, è caratteristica dell’Arma dei Carabinieri che ha per motto “Nei secoli fedele”.

Alla celebrazione, officiata dal Vicario del Vescovo Monsignor Emidio Rossi e concelebrata da Don Rosario Belli, direttore dell’Istituto Don Orione di Fano, ha partecipato il Prefetto della Provincia di Ascoli Piceno, Rita Stentella, oltre alle autorità militari e civili locali. Particolare attenzione è stata mostrata dai Sindaci di tutta la provincia che sono accorsi numerosi a rappresentare la vicinanza della popolazione con l’Arma dei Carabinieri, a riprova dell’importanza della capillarità dei Presidi sul territorio, elemento caratteristico dell’Arma sin dalla sua fondazione.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.