ASCOLI PICENO – Nel 2018 secondo l’Istituto Superiore di Sanità sono state 60 nelle Marche le nuove diagnosi di Hiv, che crescono a 70 se si considerano le segnalazioni riguardanti marchigiani in altre regioni. Dati in diminuzione rispetto al 2017 (91 nuovi casi) e anche rispetto al trend decennale d’incidenza.

L’Aids oggi si cura molto meglio di dieci anni fa e ci sono farmaci che impediscono al virus di replicarsi, ma si registrano ancora molte diagnosi tardive, per cui chi è sieropositivo e non lo sa rischia di contagiare gli altri o di cominciare a curarsi troppo tardi” fanno sapere dall’Ente.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.