ANCONA – Guido Castelli, Carlo Ciccioli e il depurato Francesco Acquaroli. Da questi tre nomi può uscire il candidato presidente della Regione Marche alle elezioni della prossima primavera.

Il “primo giro d’intese” nel tavolo nazionale del centrodestra ha assegnato infatti a Fratelli d’Italia le Marche per la candidatura di coalizione a presidente della Regione nelle prossime elezioni del maggio 2020.

Lo riferisce lo stesso portavoce regionale Carlo Ciccioli che però parla soltanto di accordo provvisorio.  “Nel tavolo nazionale – ha detto Ciccioli – Fdi, Lega e Fi stabiliranno i candidati nelle sei regioni al voto in primavera: sarà in base alla qualità delle candidature che ciascun partito presenterà. In questo primo giro di intese le Marche sono assegnate a Fdi. Però non è una scelta definitiva che sarà fatta in base alla valutazione sulle candidature”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.