OFFIDA – Non solo la Riviera ma anche un Borgo dell’entroterra ottiene un bel riconoscimento in tema ambientale.

Offida premiata al XII Forum Qualenergia. Nel pomeriggio del 4 dicembre, l’Assessore all’Ambiente Maurizio Peroni ha partecipato all’evento, che si è svolto a Roma presso il Palazzo Fiano, per ricevere la targa su cui sono indicate le motivazioni del premo: “Per aver contribuito attivamente alle politiche di transizione energetica e adattamento ai cambiamenti climatici“. 

“Questo ci inorgoglisce – commenta Peroni –  e ci convince ancora una volta che il percorso, intrapreso dall’ex Sindaco Valerio Lucciarini e portato avanti insieme al mio predecessore Roberto D’Angelo, va nella direzione giusta. La strada è stata tracciata, tanto è stato fatto, ma non ci fermiamo qui. Anche l’attuale Amministrazione, guidata dal Sindaco Luigi Massa, punterà sempre più sulle politiche di tutela ambientale e di sostenibilità. Offida farà attivamente la sua parte”.

Tale percorso, per il Comune di Offida, iniziò nell’aprile 2012, quando l’allora Sindaco Lucciarini siglò l’adesione al Patto dei Sindaci: un impegno volontario su scala europea di Enti Locali che, senza alcuna imposizione, decidevano di dotarsi di un piano di Azioni per l’Energia Sostenibile e il Clima. 

Il 26 giugno 2014, l’Assessore D’Angelo illustrava al Consiglio Comunale il Piano di Azione sulla Sostenibilità Energetica (Paes), realizzato tramite la collaborazione tra Comune di Offida, Svim (Sviluppo Marche), Alterenergy e Adriatic IPA. Nel piano furono inserite le misure da intraprendere per ridurre le emissioni di CO2, di Offida, di oltre il 20%.

Infine, nel 2019, fu approvato un Piano per l’Energia Sostenibile e il Clima (Peasc) che, a livello europeo, ha sostituito, integrandole, le due precedenti iniziative (Patto dei Sindaci e Mayors Adapt). 

Il Peasc si basa su tre pilastri: oltre alla sostenibilità energetica, anche l’adattamento ai cambiamenti climatici e la mitigazione. 

La parte di Adattamento del Piano è stata realizzata nell’ambito del progetto Life Sec_ Adapt (Programma Life 2014-2020), di cui Offida è partner. Le azioni di mitigazione sono state definite nell’ambito del progetto Empowering (Horizon 2020) in quanto il Comune è firmatario del Local Energy Board. 

Anche questi progetti sono coordinati da Sviluppo Marche. Il Paesc di Offida, a seguito dell’analisi climatica locale e di rischio e vulnerabilità,  si sviluppa in 4 settori strategici, che sono; agricoltura (erosione dei suoli e carenza idrica) salute e ondate di calore, dissesto idrogeologico e infrastrutture, aree vegetate e/o boschi.  


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.