ASCOLI PICENO – Una vittoria importantissima per i bianconeri di mister Zanetti contro il Cittadella che dopo un primo tempo in cui non avevano espresso molto si regalano tre punti che valgono di nuovo la zona playoff. Vittoria di misura che riporta l’Ascoli al sesto posto a 24 punti a meno uno dal trio Pordenone, Cittadella ed Entella.

Il tecnico dei veneti, Venturato, è polemico in sala stampa: “L’Ascoli ha fatto un tiro in porta ed un gol e Ardemagni era in offside come Brlek se ci fosse stato il Var sarebbe stato annullato. Meritavamo di più, non è giusto il risultato finale. Abbiamo creato molte situazioni pericolose, su Rosafio credo fosse rigore e non simulazione ma potevamo essere più concreti, anche con Rosafio in alcune occasioni. Mi dispiace giocare così e perdere credo che perdere subendo solo un tiro in porta sicuramente hanno ottenuto più del dovuto. Non credo che siamo scesi nel secondo tempo ma il gol ci ha penalizzato dal punto di vista psicologico. Il rigore era netto.”

Mister Zanetti al termine: “Loro hanno un ritmo e una pressione in avanti che ci ha messo molto in difficoltà sopratutto il primo tempo. Abbiamo sbagliato molto a livello tecnico, quando ci siamo avvicinati alla porta abbiamo avuto occasioni ma il secondo tempo abbiamo avuto un altro spirito, rabbia e coraggio e credo che il secondo gol di Scamacca fosse regolare. Sapevamo che per vincere la partita dovevamo superare delle difficoltà dobbiamo alzare i ritmi senza palla e la pressione. Si va in difficoltà con squadre che pressano alte. Ninkovic? Gioca meglio come trequartista centrale, però il primo tempo abbiamo sofferto mancavano i rifornimenti per le punte. Non abbiamo preso gol e quando non si prende gol si vince. Loro molto possesso palla? Il pallino del gioco si ha una valenza pari a zero se non fai gol, ognuno tira l’acqua al suo mulino, sicuramente oggi a livello di possesso palla non è stata la nostra miglior partita. In casa voglio vincere ma dobbiamo lavorare di più sui dettagli, potevamo essere messi anche meglio in classifica oggi era difficile e contro il Pordenone sarà difficile come oggi.”


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.