BELFORTE DEL CHIENTI – Il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli ha inaugurato, ieri sera, 15 dicembre, a Belforte del Chienti, l’elisuperficie, intitolata al medico marchigiano Carlo Urbani, dove potrà atterrare l’eliambulanza h24, anche in condizioni di scarsa visibilità.

All’inaugurazione erano presenti l’assessore regionale Angelo Sciapichetti, il sindaco Alessio Vita, il dirigente del Servizio Protezione civile regionale David Piccinini e la signora Giuliana Chiorrini, moglie di Carlo Urbani.

“C’è un progetto complessivo all’interno della Regione Marche per realizzare elisuperfici per il servizio di elisoccorso H24, un servizio strategico, perché salva vite umane. L’elicottero non è solo un mezzo di trasporto, ma un pronto soccorso che inizia i trattamenti per stabilizzare il paziente e trasportarlo immediatamente all’ospedale di Torrette. Tutto ciò si è realizzato con l’utilizzo di risorse provenienti dagli sms solidali. La gara è stata effettuata e, a breve, firmeremo il contratto con l’azienda incaricata a collegare tutte le elisuperfici”.

“Questa pista – ha sottolineato Sciapichetti – sarà utilizzata da tutti i comuni limitrofi a Belforte del Chienti, accrescendo la qualità del servizio sanitario, soprattutto in caso di urgenze, e sviluppando una rete di infrastrutture utilizzate dal 118 a servizio dei cittadini”.

Ad oggi sono già pronte per essere utilizzate per il volo notturno 6 elisuperfici, che diverranno operative così come previsto dalla gara per il servizio di elisoccorso aggiudicata recentemente: Castelraimondo, Pergola, Pesaro, Cingoli, Belforte del Chienti e Serra de’ Conti. Le rimanenti 28 elisuperfici dovranno essere completate entro il mese di giugno 2020, come da cronoprogrammi condivisi con tutti gli enti proprietari delle aree. Le risorse utilizzate provengono dalle disponibilità del Fondo sanitario (500 mila euro) e dagli sms solidali (1,7 milioni trasferiti dal Commissario di Governo per la ricostruzione alla Regione Marche). Un forte elemento di crescita in termini di sicurezza perché la Regione attraverso la realizzazione di nuove elisuperfici ribadisce l’importanza di rafforzare l’operatività di questo servizio strategico per le attività di soccorso alla popolazione nelle fasi dell’emergenza e che assicura anche un’efficiente e tempestiva assistenza medica, mettendo a rete le strutture sanitarie regionali.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.