TERAMO -L’ultimo Consiglio della Provincia di Teramo dell’anno approva, con l’astensione dei due gruppi di minoranza (Italia Viva e Casa dei Comuni) il reingresso della Provincia nel Cotuge con una quota del 12% pari a 14 mila 911 euro.  Presente in aula anche il presidente del Consorzio, Vincenzo Lori.

Il Consorzio Turistico del Comprensorio dei Monti Gemelli, quindi, torna ad essere composto da quattro enti marchigiani:

Provincia di Ascoli Piceno, Consorzio BIM fiume Tronto di Ascoli Piceno, Comune di Ascoli Piceno, Comune di Folignano, detentori il 50% del capitale;

Sette enti della Provincia teramana:

Provincia di Teramo, Comune di Valle Castellana, Comune di Civitella del Tronto, Comune di Campli, Consorzio BIM Fiume Tronto di teramo, Consorzio BIM del Vomano Tordino, detentori del restante 50% del capitale;


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.