ASCOLI PICENO – La Procura di Ascoli dopo la ricognizione cadaverica, come da prassi, ha restituito la salma di Valerio Amatizi alla famiglia del 26enne deceduto la notte di Capodanno a Colle San Marco dopo una caduta di 50 metri in un dirupo nel tentativo di spegnere un incendio causato dallo scoppio di un botto di fine anno.

Valerio Amatizi è morto a causa dei traumi interni plurimi causati dalla rovinosa caduta e dal rotolamento sul terreno. Lo ha evidenziato la ricognizione cadaverica disposta dal sostituto procuratore di Ascoli Piceno Sara Maria Cuccodrillo ed eseguita oggi dal medico legale Pietro Alessandrini.

I funerali si terranno il 3 gennaio, alle 10.30 presso la chiesa dell’area Sae di Borgo 1 di Arquata. Camera ardente al momento allestita all’ospedale Mazzoni di Ascoli.

Arquata del Tronto piange anche la scomparsa del Vigile Urbano Nello Gattoni. Era in pensione e il funerale si terrà sempre il 3 gennaio nella chiesa dell’area Sae di Borgo 1 di Arquata ma alle 16.30.

Annunciato il lutto cittadino ad Arquata del Tronto.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.