ASCOLI PICENO – Il Coordinamento dei Comitati dei terremotati del Centro Italia scrive al presidente del consiglio, Giuseppe Conte, evidenziando la “delusione e il rammarico” per il fatto che il premier, nella conferenza di fine anno, “non ha affrontato minimamente il drammatico problema” dei terremotati.

“Ritenevamo lei un riferimento sicuro con cui dialogare per trovare soluzioni certe al fine di ricostruire rapidamente questa parte disastrata d’Italia – si legge nella lettera – una fiducia che ritenevamo ben riposta visti gli incontri interlocutori avuti con lei nei mesi scorsi, e visto gli importanti risultati normativi che hanno accolto alcune delle nostre istanze”.

Il Coordinamento, a quanto riporta una nota dell’Ansa, sottolinea come il primo ministro abbia citato “la ricostruzione del ponte di Genova come un esempio positivo dell’attività del governo”.

“Un esempio che se da una parte ci dà una speranza, perché vuol dire che se si vuole si è in grado di ricostruire le opere pubbliche con rapidità e sicurezza, dall’altra suscita una profonda rabbia” concludono i terremotati.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.