SPINETOLI – Il direttore dell’Area Vasta 5 Cesare Milani è intervenuto, durante la conferenza stampa indetta da Anna Casini e dai sindaci di Spinetoli e Colli del Tronto, per parlare del nuovo ospedale. Una parte del suo intervento lo trovate anche nel video allegato.

“Gli ospedali di Ascoli e San Benedetto hanno tante difficoltà anche strutturali” esordisce il dirigente dell’Asur. “Io, in questo anno e mezzo a capo dell’Area Vasta, mi sono trovato in difficoltà per la mancanza di medici che si dividono su due strutture diverse e sono pochi. Se stessero tutti, per le acuzie, su un unico contenitore, sarebbero più efficaci perché nella medicina moderna oggi si ragiona per intensità di cura” chiosa Milani, che poi arriva al dunque.

Sull’ubicazione, il direttore ha la sua opinione. “Un ospedale nuovo è necessario e in ogni caso i due ospedali che abbiamo adesso, ad Ascoli e San Benedetto, non resteranno fuori dalla rete sanitaria: nel nuovo ospedale ci si starà per poco tempo, poi serviranno servizi territoriali nei due ospedali attuali (per le lungodegenze). Sull’ubicazione Pagliare: “Io non entro in quella che è stata una scelta politica ma mi sembra che l’ubicazione sia ideale e ben raggiungibile, a San Benedetto c’è spesso difficoltà, legata al traffico, a percorrere la Statale Adriatica. E’ stata fatta una scelta per il futuro”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.