SPINETOLI – “Aggiungi un posto a tavola”. Per rendere questa affermazione davvero concreta, le persone con disabilità intellettiva della “Locanda del terzo settore – Centimetro zero” di Spinetoli, nelle Marche, hanno portato oggi 8 gennaio al Papa, durante l’udienza generale nell’Aula Paolo VI, una sedia bianca da loro stesse costruita e decorata.

Solidarietà e generosità. I ragazzi della struttura di Spinetoli incontrano, quindi, il Pontefice a Roma.

Un dono simile era stato portato, il 28 giugno, al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che le ha ringraziate e incoraggiate nel suo discorso di fine anno con queste parole: “Un’associazione di disabili mi ha donato per Natale una sedia molto semplice ma che conserverò con cura perché reca questa scritta: ‘Quando perdiamo il diritto di essere differenti, perdiamo il privilegio di essere liberi’, che esprime appieno il vero senso della convivenza”.

“Sotto un unico cielo”, hanno artisticamente scritto sulla sedia per il Papa che ha accolto a braccia aperte il gruppo, salutando tutti a uno a uno. “Centimetro zero” è un modello di ‘locanda sociale’


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.