CORINALDO – Giudizio immediato il 13 marzo ad Ancona davanti alla Corte d’assise per i sei componenti del Modenese della cosiddetta ‘Banda dello spray’ accusati, tra i vari addebiti, di omicidio preterintenzionale aver spruzzato spray al peperoncino per commettere furti e rapine nella discoteca “Lanterna Azzurra” di Corinaldo (provincia di Ancona) la notte tra il 7 e l’8 dicembre 2018 dove morirono nella calca cinque adolescenti e una madre 39enne.

Tra le accuse associazione per delinquere, lesioni gravissimi e furti in varie parti d’Italia


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.