ANCONA – Adesso è ufficiale: Sauro Longhi, classe 1955, nato a Loreto, rettore dell’Università Politecnica delle Marche, si candiderà alla Presidenza della Regione Marche. Il suo nome si pone in alternativa a quello del presidente in carica, Luca Ceriscioli, il quale tuttavia ha manifestato l’intenzione di proporsi per un secondo mandato.

Longhi, laureato in Ingegneria Elettronica ad Ancona, dal 2001 vi insegna Automatica. Dal 2013 è rettore della Politecnica.

Ha annunciato ufficialmente la sua candidatura con una intervista nella pagina regionale del Corriere Adriatico. Tra gli obiettivi annunciati, quello di battere le destre attraverso “Discontinuità, innanzitutto. Ceriscioli non me ne voglia”. Longhi si propone come sintesi e riferimento dei progressisti marchigiani, coinvolgendo “Partito Democratico, Movimento Cinque Stelle e liste civiche“.

“Venerdì inizia il mio percorso di ascolto e con i 5 Stelle ho avuto già degli incontri in cui ho raccontato le mie idee e la mia appartenenza ad un’area politica determinata” ha dichiarato. Tra i punti fondamentali di una sua possibile amministrazione, Longhi cita la Sanità, la situazione dell’A14, i problemi dell’area colpita dal terremoto e la necessità di intercettare fondi con progettazioni di tipo ambientale.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.