ASCOLI PICENO – Un caso esploso in una tranquilla, all’apparenza, domenica di gennaio. Il neo-ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina avrebbe, secondo quanto rivelato dal quotidiano La Repubblica, copiato intere parti della sua tesi di laurea senza citare le fonti.

Subentrata a cavallo del Capodanno al dimissionario ex ministro Fioramonti, sempre del M5S, la Azzolina è finita prima del segretario della Lega Matteo Salvini e poi anche Giorgia Latini, deputata leghista di Ascoli e vicepresidente della Commissione Cultura, ha chiesto le dimissioni: “Quanto riportato dalle colonne di Repubblica oggi è gravissimo. Chiederemo al ministro Azzolina di venire subito in Aula a riferire e di rassegnare immediate dimissioni, come già in passato hanno fatto i suoi omologhi in altri Paesi, perché gli italiani e il mondo della scuola meritano rispetto e verità”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.