CASTEL DI LAMA – Un aiuto alle famiglie, alle mamme e anche ai neonati. Da martedì a Castel di Lama sarà operativo “Cicogna Amica”, il progetto con cui il comune si mette al fianco delle neomamme. Ad annunciarlo è l’assessore ai Servizi Sociali Paola Cannella: “Ogni famiglia avrà diritto a quattro incontri a cadenza settimanale durante il primo mese di vita del bambino, con l’assistenza domiciliare da parte di un’ostetrica altamente qualificata, che fornirà un supporto concreto nella gestione del nuovo nato, saprà rispondere alle mille domande e fugare i tanti dubbi che una nascita spesso porta con se”.

In aggiunta sarà fornito un kit di pannolini riutilizzabili. “L’acquisto dei pannolini – aggiunge il capogruppo Luca Cristofori – è un altro punto che va ad incidere pesantemente all’interno del budget familiare oltre che ad essere un problema dal punto di vista ambientale; i pannolini hanno un alto costo ambientale in fase di produzione e quando diventano rifiuto sono complessi da smaltire. L’utilizzo dei riutilizzabili porta un enorme risparmio economico alle famiglie ed uno altrettanto sostanzioso a tutta la comunità”.

L’assistenza domiciliare sarà prestata dalla dottoressa Martina Ricci, residente a Castel di Lama, laureata con lode in ostetricia, collaboratrice del centro Olos di Ascoli Piceno, specializzata nell’assistenza pre e post-parto, consulente in allattamento e cure del neonato.

“Conduco corsi di accompagnamento alla nascita e corsi di acquaticità in gravidanza e neonatali a partire dal terzo mese di vita; credo profondamente nell’importanza della continuità assistenziale che non termini con il parto ospedaliero ma prosegua a domicilio per la cura e il sostegno alla neomamma e al neonato: il progetto “Cicogna amica” del comune di Castel di Lama mi ha subito entusiasmato e reputo che ciò sia di grande utilità per un sereno rientro a casa in salute e per l’avvio di un allattamento piacevole e prolungato nel tempo” afferma.

Conclude Cristofori: “Quello che viene attivato la prossima settimana è un servizio che in questa forma rappresenta un unicum nel nostro territorio e forse anche a livello nazionale. Il valore aggiunto sta anche nel fatto che non è un servizio a richiesta, ma tutti i nuovi nati accedono automaticamente al servizio a meno di rinuncia scritta al momento della registrazione del bambino in anagrafe. A tutti sarà fornito un modulo di valutazione del servizio, che servirà a migliorarlo per il futuro, in quanto Il comune di Castel di Lama crede molto in questo progetto e punta a renderlo strutturale”.

Il kit di pannolini sarà fornito anche ai nati nei quattro mesi antecedenti la pubblicazione sull’albo; le famiglie che hanno diritto al kit saranno contattate a mezzo lettera dall’ufficio servizi sociali e potranno ritirare il kit in comune.

Per qualsiasi ulteriore informazione ci si può rivolgere a partire dal 20 gennaio presso l’ufficio servizi sociali del comune di Castel di Lama.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.