ASCOLI PICENO – Il calcio piange la scomparsa di un mito italiano.

Il 17 gennaio è morto, a 71 anni, Pietro Anastasi. Bomber della Nazionale Italiana, aveva vestito le maglie di Juventus e Inter. Con i piemontesi tre Scudetti vinti e con l’Italia l’Europeo 1968. Suo un gol nella finale di Roma contro la Jugoslavia vinta per 2 a 0.

Anche il Piceno ha avuto la fortuna di vederlo all’opera e in campo.

Nel 1978 approdò all’Ascoli Calcio di Costantino Rozzi in serie A e rimase col Picchio per tre anni: nove le reti in bianconero.

Lutto in tutta Italia, non solo nel mondo del calcio. Appese le scarpette al chiodo, Anastasi era divenuto un apprezzato opinionista televisivo.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.