ASCOLI PICENO – Nel mirino delle Forze dell’Ordine un’azione illecita presente nel nostro territorio, specie nelle campagne e nelle zone montane.

La Polizia Provinciale di Ascoli ha denunciato dei bracconieri durante pattugliamenti notturni compiuti nei giorni scorsi in varie zone del Piceno.

Il buon numero di cinghiali in provincia alimenta un interesse venatorio e in particolare quello illecito. Bracconieri in azioni che non tengono conto delle problematiche presenti, ovvero sanitarie. Le carni potrebbero essere approvvigionate illegalmente e non sottoposte ai controlli di rito con il rischio di produzione domestica o anche alla vendita illecita. C’è la pericolosità, in questi casi, di incappare nei parassiti del cinghiale, in primis la Trichinella, che possono avere delle conseguenze fatali all’uomo.

La Polizia Provinciale, su impulso anche dell’amministrazione, ha messo in atto una serie di controlli che hanno portato, appunto, alla denuncia di vari bracconieri e proseguirà con i servizi di prevenzione.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.