ASCOLI PICENO – Aiutare i territori del Piceno colpiti dal sisma è lo scopo dei consiglieri comunali di ‘Noi di Ascoli’ Emidio Premici e di ‘Insieme a Fioravanti per Ascoli’ Luca Cappelli.

I due presenteranno nella mattinata del 21 gennaio al Protocollo della Start Spa un’istanza a firma del sindaco di Ascoli Piceno Marco Fioravanti, del sindaco di Acquasanta Terme Sante Stangoni e del sindaco di Arquata del Tronto Aleandro Petrucci per chiedere alla società che gestisce il trasporto pubblico locale l’inserimento di corse extraurbane nei giorni festivi per collegare il capoluogo piceno alle zone terremotate.

“Questa richiesta – spiegano i due consiglieri – nasce dalla volontà di aiutare il territorio montano, così come le frazioni attorno ad Ascoli, zone queste duramente colpite dal terremoto del 2016 ad uscire dall’isolamento, non solo infrastrutturale ma anche sociale dei quali sono vittime ormai da oltre tre anni. Ad oggi paesi come Arquata, Acquasanta, Ponte d’Arli ma anche frazioni prossime al Capoluogo come Mozzano non sono collegate con il trasporto pubblico la domenica o nei giorni festivi, un disagio che colpisce quelle fasce di popolazione come giovani e anziani che sono le più svantaggiate nel collegarsi con la città e che invece, per tanti motivi, necessitano di maggiori servizi”.

“Siamo felici – concludono Premici e Cappelli – che la nostra iniziativa sia stata sposata con
entusiasmo dal sindaco Fioravanti, così come dai colleghi Petrucci e Stangoni, e siamo certi che anche la Start trovi il modo di venire incontro a certi bisogni. Solo operando in sinergia i vari enti del territorio potranno aiutare i cittadini nei loro bisogni, soprattutto quelli duramente colpiti dal Sisma”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.