ASCOLI PICENO – “Il prossimo commissario straordinario alla ricostruzione post sisma sia un politico che sappia raccogliere le istanze dei territori e sintetizzarli in Parlamento“.

A dirlo all’Ansa è il presidente di Anci Marche, Maurizio Mangialardi, che è anche coordinatore delle Anci regionali, a margine di un convegno sulle infrastrutture ad Ascoli Piceno a cui ha preso parte anche il ministro competente, Paola De Micheli.

“Senza nulla togliere all’attuale commissario che è un tecnico (n.d.r. Piero Farabollini) – le parole di Mangialardi riportate dall’agenzia di stampa – a nostro avviso come figura di raccordo serve un politico”. Un pensiero già espresso nel passato recente e ribadito con forza anche oggi, 28 gennaio, ad Ascoli

Sui lavori della mattinata, che di sono svolti a Palazzo Sanfilippo, sede della Provincia, Mangialardi ha ricordato che “il tema delle infrastrutture è inevitabilmente legato a quello della ricostruzione post sisma e alle enormi criticità sulla A14, la cui situazione è imbarazzante e lo è perché non è accettabile per chi deve percorrerle per lavoro, ma non lo è assolutamente per chi abita quei territori”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.