ASCOLI PICENO – Chiuse le indagini su appalti e subappalti delle Sae, la casette per i terremotati, nelle Marche. Il sostituto procuratore di Ancona Irene Bilotta ha inviato il relativo avviso a 35 indagati tra persone e aziende, compreso il Consorzio Arcale.

Tra loro dirigenti e funzionari regionali e dell’Erap, imprenditori e reti di imprese. Abuso d’ufficio, truffa e falso i reati ipotizzati. Nei lavori sarebbero state impiegate anche ditte non in possesso della certificazione antimafia.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.