ASCOLI PICENO – Con la tradizionale cerimonia di consegna della chiave della città, questa mattina, 17 febbraio, dal sindaco Marco Fioravanti a Re Carnevale (per l’occasione impersonato dalla Mascherina d’oro 2019, Paolo Angelini) alla presenza del presidente dell’associazione “Il Carnevale di Ascoli”, Marco Olori, si entra ufficialmente nel periodo che porterà, giovedì prossimo, all’apertura dell’edizione 2020 della kermesse carnascialesca ascolana.

Qui l’articolo precedente

Carnevale ad Ascoli, conto alla rovescia. Chiavi della città a Re Carnevale e Mascherina d’Oro, Paolo Angelini

“Un’edizione che – come evidenziato dal presidente Olori – si fonda sempre sui  consolidati appuntamenti tradizionali, tra cui in primis il Carnevale delle scuole e il concorso per i gruppi mascherati”.

Una conferma anche quella che vedrà nella mattinata di giovedì grasso il saltarello della “Panzanella Piceno Aprutina” al fianco di Re Carnevale, Buonumor Favorito e Lu Sfrigne e il martedì grasso un estratto del Carnevale storico messo in scena dalla Compagnia Tradizioni Teatine, a rinnovare la stretta collaborazione con i protagonisti del Carnevale abruzzese. Lo stesso Olori ha poi rilanciato sul fronte della partecipazione con l’auspicio “di arrivare quest’anno a 100 mila presenze in centro durante il Carnevale, dopo le 80 mila registrate lo scorso anno”. Infine, il presidente ha segnalato la novità assoluta relativa alla giuria che quest’anno per la prima volta verrà resa pubblica, con i componenti che saranno riconoscibili, nelle giornate del concorso, grazie ad un apposita targhetta. 

Guarda lo spot

Carnevale Ascoli Piceno

Il Carnevale di Ascoli Piceno è alle porte! 🎉Maschere e macchiette, colori e coriandoli. Risate e allegria, festa e divertimentoDal 20 al 25 febbraio vi aspettiamo ad Ascoli!

Gepostet von Comune di Ascoli Piceno am Donnerstag, 13. Februar 2020

Il sindaco Marco Fioravanti, dopo aver ringraziato tutti coloro che hanno lavorato sodo per questa edizione 2020, tra cui oltre all’associazione anche il presidente del consiglio comunale Alessandro Bono e l’assessore agli eventi Monia Vallesi, ha evidenziato la spiccata propensione della manifestazione ad attrarre visitatori, “grazie alle caratteristiche che rendono l’evento, nonostante una complessa macchina organizzativa, non artefatto, spontaneo e coinvolgente”.

Sulla stessa linea gli interventi di Bono e Vallesi, mentre il Re Carnevale, Paolo Angelini, ha ribadito l’importanza di giocare sempre sull’ironia con agganci anche a modi di dire della tradizione locale. Presenti, inoltre, anche il presidente e il direttore della Start, rispettivamente Enrico Diomedi e Alfredo Fratalocchi, che hanno illustrato il potenziamento del servizio di bus navetta che effettuerà nella giornata di domenica collegamenti gratuiti da Monticelli a viale De Gasperi, mentre nella mattinata del giovedì grasso accompagnerà in centro le scolaresche delle zone più periferiche e anche dalle principali zone colpite dal terremoto, ovvero Arquata e Acquasanta. Per le giornate clou del Carnevale resteranno aperti tutti i bagni pubblici della città e saranno disponibili anche bagni chimici.

IL PROGRAMMA

Anche quest’anno l’associazione “Il Carnevale di Ascoli” ha messo a punto un programma perfettamente in linea con la tradizione, ma continuando a guardare sempre verso il futuro grazie ad iniziative rivolte alle nuove generazioni. 

Il primo appuntamento in calendario, per quanto riguarda i giorni clou della manifestazione, resta quello insostituibile del giovedì grasso, 20 febbraio, con la mattinata dedicata al Carnevale delle scuole, come sempre con una foltissima partecipazione di studenti in maschera, in piazza del Popolo, alla presenza di Re Carnevale, Buonumor Favorito e Lu Sfrigne che per l’occasione saranno accompagnati come detto dal saltarello del gruppo “Panzanella Piceno Aprutina”.  Nel pomeriggio, in Piazza del Popolo, si svolgerà la trentacinquesima edizione della Festa della fantasia. 

Due gli appuntamenti nella giornata di sabato 22 febbraio con l’avvio in centro storico  del concorso mascherato per i gruppi iscritti alla categoria “Omnia Bona”, mentre dalle ore 17,30, sotto la Loggia dei Mercanti, non mancherà la tradizionale Raviolata, da un’idea de “Li Precise”. Ma, come sempre, le giornate clou del concorso mascherato saranno quelle di domenica 23 febbraio  (mattina e pomeriggio). La domenica, dalle ore 19,30, festa in piazza del Popolo a con l’esibizione musicale della “On Air Band” e martedì grasso, 25 febbraio, dopo le nomination dei gruppi mascherati candidati alla vittoria finale, festa conclusiva sempre in piazza con il “Candy Show del Doctor Vintage”.  Confermati anche gli importanti concorsi fotografici, curati da Ivano Antinossi (presidente dell’associazione Gofap) di livello nazionale e internazionale che già l’anno scorso avevano fatto registrare una massiccia partecipazione. 

Il Carnevale potrà essere seguito in diretta via radio e sul web attraverso Radio Ascoli e sul digitale terrestre su Vera Tv.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.