La Questura di Ascoli Piceno ha daspato un 47enne ultras dell’Ascoli, arrestato nei giorni scorsi dopo aver minacciato di morte la ex fidanzata, usando nei suoi confronti pure un’arma e percuotendola violentemente. Nei confronti dell’uomo, già condannato per reati in materia di armi, gli investigatori hanno applicato la recente normativa sugli stadi, che consente al Questore di impedirne l’accesso a chi è già condannato per reati commessi anche fuori delle manifestazioni sportive.

Il provvedimento emesso dal Questore della provincia di Ascoli Piceno è stato convalidato dal GIP di quel Tribunale e, pertanto, ora l’ultras per i prossimi 6 anni non potrà più andare allo stadio, né possedere armi, bombolette urticanti e altro.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.